Long pearls tassel necklace

Perle simbolo di perfezione e purezza assoluta

Le perle, amiche delle donne.

Le perle, come i diamanti, sono tra le gemme preferite dalle donne, forse per la luce che emanano e di cui irradiano il viso, o forse perchè, da sempre, sono simbolo di perfezione e purezza.

Alla voce -perla- il dizionario recita così:

Perla:  s.f.  (latino “pernula”, da “perna”, prosciutto, il nome con cui si indicava la conchiglia che la contiene e la cui forma ricorda la “coscia del maiale”).  Concrezione di varia grandezza e forma, prodotta da diverse specie di molluschi marini e d’acqua dolce con le stesse sostanze che costituiscono la madreperla della loro conchiglia.

Avreste mai immaginato che il significato etimologico del termine perla fosse “prosciutto”!!

Quindi una perla si forma quando un corpo estraneo entra nella cavità palleale della conchiglia. Esso viene ricoperto da strati successivi di madreperla allo scopo di difendere i tessuti del mollusco dall’irritazione.

Molti sono i miti, le leggende e le tradizioni legati alla perla.

Fin dalla notte dei tempi sono considerate simbolo di purezza per eccellenza.

Secondo una suggestiva leggenda araba, esse sono gocce di rugiada cadute in mare durante una notte di luna piena e “bevute” dalle ostriche.

La dea Venere  nasce nuda dalla spuma del mare, con solo un filo di perle attorno al collo.

Si narra, inoltre, che Cleopatra, al fine di sbiancare la propria pelle, fosse solita bere alcune perle sciolte nell’aceto di vino.

Il colore più comune nella perla è il bianco, ma si possono trovare anche perle rosa, crema, viola scuro, grigie ed anche nere (rare e preziosissime).

Sono considerate un portafortuna per i segni d’acqua dello Zodiaco: Cancro, Scorpione e Pesci.

In commercio ne esistono molti tipi :

  • le naturali, quelle che si fomano naturalmente e vengono pescate in mare, sono le più preziose
  • le coltivate, vere a tutti gli effetti, il cui valore dipende dalla perfezione della forma e del colore
  • le scaramazze (o barocche), sono perle vere che devono il loro nome alla loro particolare forma, irregolare e bizzarra
  • le perle coltivate di fiume o di acqua dolce (perle fresh water) sono vere ma di gran lunga meno pregiate di quelle di mare
  • di Majorca sono perle sintetiche, costituite da una perlina di vetro immersa in un composto di scaglie di pesce, resina acrilica e cellulosa, non sono perle vere, bensì ottime imitazioni e spesso hanno costi elevati
  • le finte, palline di vetro ricoperte da uno o più strati di “essenza di perla”, una sottile lacca liquida a base di madreperla
  • infine diciamo anche che esistono perle di plastica.

Un filo di perle dona ad ogni donna e si abbina facilmente ad ogni look

(L7B-GUIDA: come abbinare i colori degli accessori).

Indossatele spesso, in quanto il calore e l’umidità della vostra pelle le mantiene vive e conservatele in contenitori trasparenti per far prendere loro luce, poichè, se tenute al chiuso e al buio, muoiono, diventano gialle e tendono a formare crepe.

Infine, che le vostre perle siano vere oppure no, se volete mantenerle belle nel tempo, insieme ai gioielli che le contengono, valgono pure per loro alcune regole che potete leggere nella nostra guida ricca di consigli per la manutenzione e la cura di gioielli e bijoux.

bracciale di perle
Bracciale rigido a cerchio con perle e nappina in tre colori:
panna, grigio perla e nero
orecchini con perle
Orecchini pendenti con perle e nappina in cotone intre colori: panna, grigio perla e nero
filo di perle
Il classico filo di perle rivisitato e corretto in chiave trasgressivo-chic

 

Ti è piaciuto l’articolo?!?
Visita il nostro shop online con tanti Bijoux fatti a mano
Perle simbolo di perfezione e purezza assoluta ultima modifica: 2015-10-28T17:13:44+00:00 da mariapia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>